FIAB Firenze - FirenzeInBici

Il nodo della Fortezza

A partire dall'estate 2002 i fiorentini hanno avuto a che fare con i disagi determinati dai lavori che interessano la Fortezza da Basso, per la costruzione di un controverso parcheggio sotterraneo in piazzale Caduti dei Lager, e di un sottopassaggio in viale Strozzi, fra la Fortezza ed il centro congressi.

Non è ad oggi ben chiaro quale sarà la sistemazione definitiva dell'area, ma è chiarissimo che i tra i fiorentini che hanno conosciuto  i maggiori disagi dobbiamo annoverare proprio i ciclisti, che hanno visto sparire la pista ciclabile che consentiva di superare in relativa sicurezza il principale snodo del traffico cittadino. L'interruzione, fra l'altro, ha spezzato in due la sia pur insufficiente rete di piste ciclabili.

Agosto 2002
La circolazione alla Fortezza viene rivoluzionata: tutto il traffico è spostato sul lato Mugnone di viale Strozzi, istituendo una rotatoria di forma ovale detta ovonda, dalla battuta di un giornalista "questa, più che una rotonda è un'ovonda". La pista ciclabile viene soppressa con l'apposizione di un ironico cartello che invita ad usare inesistenti itinerari alternativi.

Ottobre 2002
L'11 ottobre prende il via la prima Critical Mass fiorentina, con una partecipazione di ben 300 persone, che diventeranno 500 in occasione della seconda Critical Mass, quella di novembre, che cade durante il Forum Sociale Europeo che si svolge proprio alla Fortezza da Basso. Appuntamento fisso delle prime Critical Mass è l'ovonda, che i ciclisti occupano completamente, compiendo vari giri.

Gennaio 2003
L'ovonda va prematuramente in pensione, sostituita da un mezza rotatoria a forma di goccia (ma "goccionda" non si è affermato come nomignolo). Nessuna novità per i ciclisti.

Febbraio 2003-giugno 2004
Nonostante che l'assessorato al traffico sia affidato al verde Vincenzo Bugliani, non si parla nemmeno di soluzioni per la pista ciclabile della Fortezza..

Luglio 2004
Il cambio di giunta infondono nuovi entusiasmi ai ciclisti del forum, che si esercitano nell'individuare una possibile soluzione per il ripristino della pista ciclabile, stante la situazione di cantierizzazione. La soluzione ipotizzata durante un sopralluogo è dibattuta nel forum, immaginando possibili alternative.

Agosto 2004
Il sottopassaggio di viale Strozzi è ormai terminato, tanto che parla di "ritorno al vecchio", con la grande rotatoria intorno alla Fortezza. I ciclisti si mobilitano per sottolineare che il ritorno al vecchio non può prescindere dal ripristino anche della pista ciclabile. Ma i comunicati del comune non fanno alcun cenno alle soluzioni per le biciclette.

11 settembre 2004
La circolazione intorno alla Fortezza è stata ripristinata senza tenere in alcun conto le piste ciclabili, esattamente come si era temuto. Parte immediatamente da FirenzeInBici.net un comunicato per chiedere un rapido "ravvedimento operoso" del Comune. Il comunicato viene pubblicato il giorno dopo da La Nazione ; se ne occupano, con interviste, anche Controradio, Novaradio e Lady Radio.

13 settembre 2004
In consiglio comunale, Ornella De Zordo (fra i sottoscrittori del patto per la bici) presenta una domanda di attualità al nuovo assessore alla mobilità, Giuseppe Matulli, per chiedere se e quando sarà ripristinata la pista ciclabile della Fortezza. Matulli risponde di aver dato disposizione agli uffici del traffico di studiare una soluzione per la pista ciclabile. Soluzione che potrebbe essere simile a quella riportata qua sotto (che prevede l'istituzione di una luce semaforica anche per chi viene da via dello Statuto.

19 dicembre 2004
Viene pubblicata da La Repubblica la lettera di Patrizio Suppa che reclama il mantenimento della promessa di Matulli sul ripristino della pista alla Fortezza da Basso.

20 dicembre 2004
In consiglio comunale, Ornella De Zordo e Monica Sgherri, presentano un'interrogazione urgente al vicesindaco Matulli ancora per chiedere che le promesse siano mantenute.

12 gennaio 2005
Il consiglio comunale, approva un ordine del giorno che impegna il sindaco, fra l'altro, a ripristinare la pista intorno alla Fortezza

31 marzo 2005
L'assessore Claudio Del Lungo presenta il piano delle piste ciclabili (detto piano quinquennale) che prevede piste ciclabili su entrambi lati del viale Strozzi (la vecchia sul lato Fortezza, quella interrotta, ed una nuova sull'altro lato che sostanzialmente ricalca il percorso suggerito da FirenzeInBici.

16 giugno 2005
Il piano delle piste ciclabili è approvato dalla Giunta Comunale.

28 luglio 2005
Il piano delle piste ciclabili è approvato dal consiglio Comunale.

3 novembre 2005
Presentato il progetto della nuova pista ciclabile sul lato Mugnone, su un percorso simile a quello studiato da FirenzeInBici. La differenza principale consiste nel fatto che la nuova pista arriva al controviale direttamente dall'isola pedonale di fronte al viale Milton, che viene prolungata.

5 novembre 2005
Successo per la manifestazione organizzata dell'associazione FirenzeInBici ONLUS per chiedere che sia fatta subito la pista ciclabile provvisoria, in attesa di quella definitiva. La cosa ha ampio risalto sulla stampa.

15 dicembre 2005
Il parcheggio di piazzale caduti dei Lager è ormai pronto: è possibile vedere la pista ciclabile ripristinata (si suppone) con percorso promiscuo ciclisti/pedoni (anche se c'era lo spazio per fare percorsi separati) ma manca lo scivolo sul marciapiede del vecchio sottopasso di viale Belfiore.

La soluzione proposta nel luglio 2004

Sopralluogo del 15 dicembre 2005

Sopralluogo alla vecchia pista il1 5 dicembre 2005, dopo il completamento del parcheggio sotterraneo

FIAB Firenze

FirenzeInBici ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Segreteria telefonica: 055 5357637

Privacy Policy
Cookie Policy

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved