FIAB Firenze - Firenze Ciclabile

La rastrelliera nel parcheggio della stazione

La vicenda di una rastrelliera installata e non utilizzata nel parcheggio sotterraneo della stazione Santa Maria Novella.

Un gruppo di una quindicina di ciclisti ha simbolicamente occupato la rastrelliera per biciclette al parcheggio sotterraneo della stazione Santa Maria Novella. E' avvenuto questa mattina (22 febbraio) poco dopo mezzogiorno.

I ciclisti, autoconvocati attraverso la mailing list FirenzeInBiciforum, sono entrati nel passaggio sotterraneo dall'ingresso lato via Alamanni. Le biciclette erano condotte a mano. I ciclisti hanno poi raggiunto il ballatoio del parcheggio della stazione, dove è stata installata la rastrelliera, cui hanno allucchettato le biciclette. Proprio quella rastrelliera è l'oggetto del contendere: il comune l'ha fatta installare in quel punto, accanto all'uscita della galleria commerciale ed i commercianti si sono ribellati: "Le rastrelliere qui proprio no". Addirittura hanno preso una rastrelliera montata all'interno della galleria, l'hanno smontata e l'hanno buttata fuori. Il motivo: "Molti ciclisti si comportano male, e il comune ha montato le rastrelliere senza neanche avvertirci"... 

Infatti la rastrelliera è stata installata su iniziativa del Comune di Firenze sul ballatoio del piano zero del parcheggio sotterraneo della stazione. L'idea originaria era di destinare la rastrelliera alla sosta delle biciclette dei cittadini, in un secondo tempo si è pensato di utilizzarla per un servizio di noleggio di biciclette. I problemi sono stati sollevati dai commercianti della galleria commerciale, che si sono opposti al transito delle biciclette di fronte ai loro negozi. Infatti, il solo accesso al ballatoio è attraverso la galleria commerciale. In altre parole, la rastrelliera è installata in un'area di suolo pubblico, ma il solo accesso è attraverso la galleria commerciale del sottopassaggio, che è proprietà privata. Adesso il Comune pensa di spostare altrove la rastrelliera, ma non si sa dove.

Uno dei commercianti è subito avvicinato ai dimostranti. Ne è scaturito un breve dibattito, alla presenza di tre ragazzi della vigilanza privata; il signore era molto inviperito per la decisione del comune perché "prima ci fanno pagare 700 mila lire di tasse per stare qui e poi fanno quello che vogliono". Il commerciante prospettava soluzioni alternative, come quella di fare un parcheggio per biciclette all'interno del parcheggio auto oppure di spostarlo dove è la pensilina ATAF davanti all'ingresso principale della stazione. I commercianti, è stato spiegato, non sono affatto contrari alle biciclette in assoluto, ma semplicemente non vogliono gente che passi in bicicletta nella galleria commerciale, creando pericolo e disagio ai possibili clienti. E' stato ribattuto che i ciclisti, ovviamente, transiterebbero a piedi, non sulle biciclette. Ma vi è il timore che molti non rispetterebbero il divieto di andare in bici nella galleria commerciale. Alla fine tutti sono convenuti sull'opportunità di fare un'incontro fra ciclisti, Comune, comitato dei commercianti della galleria e Trenitalia, piuttosto che continuare a criticarsi a distanza..

L'idea di collocare la rastrelliera al piano -1 (il primo piano dove sostano le auto), invece che al piano 0 sembra poco praticabile. Il solo modo di accedere al piano -1 è attraverso la ripida rampa percorsa dalle auto. La rampa non ha nemmeno un accenno di marciapiede, è dunque inaccessibile ai ciclisti, sia in sella (troppo ripido), che a piedi (manca il marciapiede).

Ci sarebbero altre soluzioni per un parcheggio biciclette al coperto alla stazione, a cominciare dai locali in cui ve ne era uno, fino ad una ventina di anni fa. Il locale, chiuso da un cancello arrugginito, sembra in stato di abbandono. I ciclisti vi hanno attaccato dei volantini in cui dicono sì al parcheggio per biciclette e chiedono all'assessore Bugliani di mantenere le promesse.

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Segreteria telefonica: 055 5357637

Privacy Policy
Cookie Policy

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved